Tai Chi Chan

Tai Chi Chuan

Form validation faild! Please correct the errors.

TAI CHI CHUAN o TAI JI QUAN

Da ogni minuscolo germoglio nasce un albero con molte fronde. Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra. Ogni viaggio comincia con un solo passo.
Lao Tzu

Presso l’Accademia di Arti Orientali “Il Tempio dei 5 Elementi” con sede a Roma, Colli Aniene, è possibile praticare il Tai Chi Chuan, secondo la tradizione della famiglia Yang, stile anche conosciuto come Arte dell’Eterna Salute.
E’ uno stile interno delle arti marziali cinesi, nato come tecnica di combattimento, è oggi conosciuto in occidente soprattutto come ginnastica dolce e come metodo di medicina preventiva.
I corsi sono tenuti direttamente dal Direttore Tecnico dell’Accademia, Sifu D’Erme e dal Maestro C. Ciolli.
Le basi dei primi anni di studio prevedono l’approccio e approfondimento dello stile mediante l’apprendimento di forme (Daolu) base a mano nuda della famiglia Yang, mentre negli anni successivi si affronta l’allenamento con le armi, corte e lunghe.
Un po’ di storia: lo Stile Yang, ramo maggiormente diffuso al mondo, fu fondato da Yang Luchan  che studiò da giovane a Chenjiakou (fine 1600, inizio 1700). Il Taijiquan stile Yang, seppur mantiene tutte le caratteristiche di attacco e difesa (colpi con pugno, mano aperta, calci, leve) dell’arte marziale quale esso è, prevede movimenti fluidi e lenti, perfezionati da Yang Chengfu,  con l’obiettivo di sviluppare gli aspetti della pratica marziale più salutari per l’organismo. La forma, ossia il catalogo delle sequenze e tecniche insegnate dalla scuola, viene praticata in modo lento e regolare, anche se la sua applicazione può e deve essere veloce ed esplosiva (Pao Chui), seguendo il vecchio motto del taijiquan che dice: “Se lui non si muove io non mi muovo, ma se lui attacca io arrivo prima”. Ad alti livelli viene approfondito anche lo studio dei punti di pressione o zone sensibili.
Proprio l’andatura lenta, continua e circolare dello stile, rende lo stile Yang adatto a tutte le età. La sua pratica produce benefici sia energetico-posturale, che marziale, senza trascurare il mantenimento della salute attraverso una serie di movimenti concatenati chiamata sequenza o forma, i quali vanno sempre eseguiti abbinati a una precisa fase di respirazione.
Tale sinergia procura all’organismo uno stato benefico che si riverbera sull’intero organismo. Infatti analoghi miglioramenti si ripercuotono sulla componente psicologica dell’individuo, poiché non bisogna in effetti dimenticare che, la pratica del Tai Ji Quan oltre a fare riferimento ad un’arte marziale, è anche un viatico per la crescita spirituale e culturale.

Please enter only letters! Please enter your name!

Inserisci un indirizzo e-mail valido! Inserisci il tuo indirizzo e-mail!

Please enter only numbers! Inserire un numero telefonico!

Please enter your message!